RECENSIONE “THE MAGIC” – Rhonda Byrne

Come suggerisce il titolo, questo libro ti aiuterà a far diventare magica ogni tua giornata.

In queste pagine non vi troverai un racconto, ma racchiude 28 semplici esercizi da fare tutti i giorni. Il libro di Rhonda Byrne nasce per insegnarci a scorgere la bellezza in ogni cosa, anche dove apparentemente può sembrare che non vi sia, e questo grazie alla forza, al magnetismo e all’impetuosità della GRATITUDINE. 

Ebbene sì dobbiamo ammetterlo, sono poche le volte in cui ci sentiamo grati per ciò abbiamo nella nostra vita, di solito ci lamentiamo pensando sempre di non avere abbastanza, vediamo sempre il bicchiere mezzo vuoto, senza renderci conto che ciò può risultare molto dannoso. Vivere una vita in cui ci concentriamo solo sul lato negativo di ogni cosa ci porta a essere costantemente in uno stato d’animo cupo, infelice, inquieto. Oltretutto le lamentele che continuamente portiamo alla nostra attenzione, dove possono farci arrivare? Bé direi che possono solamente farci attirare altri eventi negativi, al contrario sentirci grati ci porterà invece ad attrarre eventi positivi. Ebbene sì, la gratitudine se provata con sincerità, non solo contribuisce a farci vedere ogni esperienza sotto una nuova luce, ma funge da potente magnete per far arrivare nella nostra vita altre cose per cui ringraziare.                                                             

 Vi riporto di seguito una frase tratta dal Vangelo secondo Matteo, di cui forse si è sempre frainteso il vero significato:

“A chiunque ha sarà dato e sarà nell’abbondanza. A chi non ha sarà tolto anche quello che ha”.

A un primo impatto potrebbe sembrare una cosa ingiusta, togliere a chi già ha poco e niente e dare a chi ha già tanto, ma in realtà si riferisce proprio alla gratitudine, sarà dato a chiunque ha gratitudine e riconosce l’abbondanza che vi è già nella propria vita e a chi invece non prova alcun briciola di gratitudine e al contrario si lamenta copiosamente, sarà tolto anche quello che ha.                                                                                                                

 È una legge universale, non vi sono eccezioni, funziona sempre. Noi attiriamo le esperienze che compaiono nella nostra vita. Se sei attraversato da pensieri negativi in cui vedi solo un lavoro che non ami, un conto in banca che non è quello che vorresti, un partner che non ti dà le attenzioni che vorresti, amici che ti trascurano, un padre assente ed egoista e cosi via dicendo, stai evitando di guardare le cose positive presenti nella tua vita; non guardi mai che hai una casa, un letto comodo e caldo su cui dormire, cibo e acqua tutti i giorni, un figlio che ha portato amore nella tua vita, un partner che lavora sodo tutti i giorni per portare avanti serenamente e amorevolmente la vostra vita insieme. 

Ti sembra di avere pochi soldi? Pensa che hai quello che ti serve in questo preciso momento e che grazie appunto a ciò che hai ti sei potuto permettere tante cose, come andare in palestra, fare un massaggio, andare al cinema, comprare un regalo a qualcuno a cui vuoi bene, e credimi non sono cose da poco, visto che arricchiscono la tua vita e la rendono migliore, considerati fortunato, i nostri antenati non solo non se le potevano permettere ma neppure ci speravano di poter vivere esperienze come quelle che viviamo oggi, poiché come puoi ben sapere versavano in condizioni totalmente differenti.

È ovvio che tutti abbiamo avuto nella vita un po’ di sfortuna, ma non serve rimuginarci su, dobbiamo provare da oggi in poi a essere grati per tutto ciò che abbiamo e vedremo ben presto comparire come per magia altri doni dell’universo. Bé se ci pensi è ovvio, se sei concentrato sul negativo vibri a una bassa frequenza e di conseguenza l’Universo ti manda persone, esperienze ed eventi con la tua stessa frequenza, non ti è mai capitato di notare che a persone che si lagnano spesso considerandosi sfortunate di solito accadono veramente cose spiacevoli? Bé credimi la sfortuna non centra nulla, poiché è sempre la nostra sensazione interiore a decidere cosa ci succederà prossimamente. In effetti a tutti sarà capitato di incontrare persone che apparivano ai nostri occhi fortunatissime, bene ora avete capito che queste ultime fanno uso della Gratitudine nelle loro vite.

Questi 28 esercizi vi saranno utili per innescare in voi una nuova abitudine, quella di concentrarvi ogni giorni su quanto di bello e meraviglioso vi circonda ed esserne profondamente grati.

Avere tra le mani questo libro mi ha dato tanto, in tutti i sensi. Mi sono resa conto che ci lamentiamo troppo spesso e inutilmente, la verità è che siamo infelici perché abbiamo tutto ma non ci accontentiamo mai, vogliamo sempre di più. Abbiamo una connessione a internet che i nostri avi potevano solo sognare di avere, possiamo permetterci un infinità di cose che rappresentano dei lussi agli occhi di persone che dall’altra parte del mondo hanno a malapena di che sfamarsi. Ed è certo che noi abbiamo più salute, libertà personale ed opportunità di milioni di persone che oggi, nel 2020, farebbero di tutto per avere anche solo un decimo di quello che abbiamo noi. Abbiamo tutto quello che ci serve per realizzarci e condurre una vita piena e serena. 

Perché allora ci lamentiamo continuamente dando sfogo ad 

emozioni come la rabbia, l’odio e l’apatia?                                                

Perché abbiamo completamente dimenticato cosa sia la GRATITUDINE.   

Ci siamo dimenticati di apprezzare e prenderci cura di tutto quello che abbiamo che spesso è tutto ciò che ci serve.

Come potete appurare, questo libro ha contribuito notevolmente a sradicare in me la sensazione di non avere mai abbastanza, e da quando osservo le cose positive che accadono nella mia vita, l’universo me ne manda altre per cui essere grata. Ma non basatevi solo sulle mie parole, che potreste dimenticare appena chiuderete la pagina del mio blog, fate invece tutti i giorni gli esercizi presenti nel libro e potrete così testare personalmente di quanti benefici apporti la Gratitudine.

Leave a Reply